Attività storiche, assessore Guidesi premia 11 imprese che rappresentano operosità e tradizione del territorio

2' di lettura 04/11/2022 - Sono undici le Attività storiche in provincia di Lodi che hanno ottenuto il riconoscimento da Regione Lombardia nel 2022. Sono negozi, locali e botteghe artigiane che hanno svolto la propria attività senza interruzioni per un periodo non inferiore a 40 anni.

L’assessore regionale allo Sviluppo Economico Guido Guidesi ha consegnato oggi i premi nel corso di un tour che ha toccato tutte le aziende interessate. Per la prima volta la premiazione, proprio su volontà dell’assessore, avviene in tutti i territori provinciali.

GUIDESI: NON SOLO UN MARCHIO, È UN RINGRAZIAMENTO – “Il conferimento del marchio identificativo di attività storica – ha evidenziato Guidesi – è un riconoscimento che vuole innanzitutto dire grazie da parte di Regione Lombardia. Regione che, mettendosi giustamente a servizio, le premia direttamente sui territori e nel caso odierno anche presso le loro attività. Il grazie di Regione Lombardia è doveroso per il servizio che svolgono alla loro comunità di riferimento da tantissimi anni. Sono un presidio di mantenimento delle peculiarità economiche, delle tradizioni, ma anche di innovazione attraverso i cambi generazionali. Non è quindi solo resilienza, ma anche sapersi innovare garantendo allo stesso tempo un servizio fondamentale alle comunità dove sono ubicate”.

L’ELENCO DELLE ‘NUOVE’ ATTIVITÀ STORICHE – Queste le 11 ‘nuove’ attività storiche in Provincia di Lodi premiate dall’assessore Guidesi.

– Abbadia Cerreto, Antica Osteria Del Cerreto (1973), Locale Storico, Locale Storico.
– Borghetto Lodigiano, Salumeria Cagnazzi (1961), Negozio Storico, Storica Attività.
– Borgo San Giovanni, Trattoria Ferrari (1973), Locale Storico, Storica Attività.
– Castelnuovo Bocca D’adda, Macelleria Curtarelli (1947), Negozio Storico, Storica Attività.
– Castelnuovo Bocca D’adda, Trattoria Da Lele (1976), Locale Storico, Storica Attività.
– Lodi, Forneria S. Lorenzo (1969), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.
– Lodi, Ottica Silvano (1974), Negozio Storico, Storica Attività.
– Salerano Sul Lambro, Panificio Salumeria Ramaioli (1953), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.
– Salerano Sul Lambro, Veneroni Arredamenti (1969), Negozio Storico, Storica Attività.
– San Martino In Strada, Macelleria Bottoni (1943), Negozio Storico, Storica Attività.
– Tavazzano Con Villavesco, Aelle Arredare (1982), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.

Complessivamente sono ora 65 le piccole imprese nel Lodigiano che possono fregiarsi del marchio di ‘Attività storica’ rilasciato da Regione Lombardia. Nello specifico, si contano 7 botteghe artigiane, 19 locali e 39 negozi.

SOSTEGNO CONCRETO ALLE IMPRESE STORICHE – Regione Lombardia ha inoltre messo in campo un sostegno concreto per Micro, Piccole e Medie Imprese iscritte nell’elenco regionale delle attività storiche attraverso il bando ‘Imprese storiche verso il futuro 2022’. Risorse da investire per l’innovazione, per favorire il ricambio generazionale e la riqualificazione dei locali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-11-2022 alle 16:36 sul giornale del 05 novembre 2022 - 28 letture

In questo articolo si parla di lavoro, lombardia, regione lombardia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dAD9





logoEV
qrcode