SEI IN > VIVERE LODI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Efficientamento energetico e contrasto inquinamento luminoso, Sertori: "Con bando Regione 27,5 milioni per 55 progetti"

3' di lettura
28

Con 27,5 milioni di euro, il bando ‘Illumina 2022′, finanzia, dopo l’incremento approvato dalla Giunta della Regione Lombardia, ulteriori 55 domande delle 208 presentate. Lo stanziamento è destinato all’efficientamento energetico e al contenimento dell’inquinamento luminoso degli impianti pubblici.

“Il bando Illumina nella sua edizione 2022 – sottolinea l’assessore a Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni ed Energia, Massimo Sertori – ha registrato un successo assoluto. Sono infatti ben 208 le domande pervenute da altrettanti piccoli Comuni lombardi , quelli cioè fino a 5.000 abitanti. Il contributo complessivo richiesto sfiora i 100 milioni di euro”.

“Prima dell’estate – ricorda Sertori – avevamo preso l’impegno di incrementare le risorse iniziali, pari a 15 milioni e in grado di dare risposta positiva, e quindi finanziare, le prime 31 domande nella graduatoria definita il 2 novembre. Abbiamo mantenuto la promessa ai lombardi e ai nostri piccoli Comuni. Con l’atto della Giunta regionale abbiamo infatti incrementato la dotazione di ulteriori 12,5 milioni e finanziato altre 23 domande e, parzialmente, un’altra, la ventiquattresima”.

“I numeri complessivi del bando Illumina 2022 – precisa l’assessore – testimoniano il grande successo di questa misura. È interessante notare – prosegue – come l’obiettivo di Regione Lombardia di attuare, a livello territoriale, interventi volti alla riqualificazione dei sistemi di pubblica illuminazione per contrarre i consumi energetici, abbia trovato una così consistente risposta”.

“L’obiettivo di salvaguardare l’ambiente attraverso l’abbattimento dell’inquinamento luminoso – conclude l’assessore Sertori – trova quindi nel bando Illumina un momento di virtuosa sinergia. Di questo ne beneficeranno l’ambiente, tutti i Comuni con il contenimento dei costi energetici, e, quindi, i cittadini”.

Di seguito il riparto dei progetti finanziati suddiviso per provincia e Comune.

MILANO (2 progetti, 999.571,43 euro)

– Bubbiano, 463.401 euro.
– Colturano, 536.170,43 euro.

BERGAMO (13 progetti, 6.210.378,85 euro)

– Ambivere, 999.519,04 euro.
– Berzo San Fermo, 999.968,76 euro.
– Camerata Cornello, 130.701,62 euro.
– Castione della Presolana, 664.725,49 euro.
– Dossena, 277.446,33 euro.
– Foppolo, 126.000 euro.
– Gandellino, 158.068,48 euro.
– Piazza Brembana, 564.979,68 euro.
– Ponte Nossa, 666.000 euro.
– Ranzanico, 670.500 euro.
– Roncobello, 219.150,63 euro.
– Valleve, 270.000 euro.
– Vilminore di Scalve, 463.318,82 euro.

BRESCIA (10 progetti, 5.159.786,05 euro)

– Braone, 452.953,03 euro.
– Capo di Ponte, 598.813,07 euro.
– Cedegolo, 594.325,07 euro.
– Cerveno, 445.346,62 euro.
– Collio, 900.000 euro.
– Gardone Riviera, 753.597,63 euro.
– Incudine, 274.163,42 euro.
– Vezza d’Oglio, 291.827,51 euro.
– Villachiara, 366.780 euro.
– Vione, 481.979,70 euro.

COMO (2 progetti, 1.115.258,54 euro)

– Pianello del Lario, 849.785,54 euro.
– Sorico, 265.500 euro.

CREMONA (5 progetti, 1.329.633,08 euro con parziale Cingia de’ Botti)

– Cingia de’ Botti, 196.748,38 euro.
– Piadena Drizzona, 264.596,40 euro.
– San Martino del Lago, 316.181,20 euro;
– Solarolo Rainero, 358.517,76 euro.
– Voltido, 193.589,34 euro.

LECCO (3 progetti, 2.299.950,19 euro)

– Bosisio Parini, 899.626,53 euro.
– Malgrate, 1.000.000 euro.
– Taceno, 400.323,66 euro.

LODI (3 progetti, 1.461.037,26 euro)

– Bertonico, 541.617,34 euro.
– Castelgerundo, 695.816,85 euro.
– Livraga, 223.603,07 euro.

MANTOVA (8 progetti, 3.139.738,05 euro)

– Acquanegre sul Chiese, 197.742,18 euro.
– Borgocarbonara, 499.872,38 euro.
– Cavriana, 804.600 euro.
– Commessaggio, 330.035,06 euro.
– Gazzuolo, 420.314,85 euro.
– Mariana Mantovana, 253.620 euro.
– San Martino dell’Argine, 342.306 euro.
– Serravalle a Po, 291.247,58 euro.

PAVIA (1 progetto, 544.500 euro)

– Santa Margherita di Staffora, 544.500 euro.

SONDRIO (8 progetti, 5.240.119,55 euro)

– Albosaggia, 635.824,77 euro.
– Bema, 125.285,88 euro.
– Berbenno di Valtellina, 900.071,98 euro.
– Castione Andevenno, 616.500 euro.
– Chiesa in Valmalenco, 888.787,78 euro.
– Chiuro, 993.700,61 euro.
– Gerola Alta, 184.448,53 euro.
– Piateda, 895.500 euro.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2022 alle 15:44 sul giornale del 08 novembre 2022 - 28 letture






qrcode