SEI IN > VIVERE LODI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Rischio idrogeologico, assessore Comazzi: "Massimo impegno della Regione, opere necessarie per garantire sicurezza"

2' di lettura
54

La sicurezza idraulica del territorio è stata uno degli argomenti affrontati nell’incontro tra l’assessore ai Territorio e Sistemi verdi di Regione Lombardia Gianluca Comazzi, gli amministratori del territorio e quelli del Consorzio di bonifica della Bassa Lodigiana. Con loro anche Patrizia Baffi, consigliere regionale.

“La difesa dei nostri territori dai rischi idrogeologici – ha detto l’assessore Comazzi – resta la priorità per garantire la massima sicurezza a tutti i cittadini. Quasi tre milioni e mezzo di euro sono già deliberati per questi Comuni. Serviranno alla realizzazione di interventi decisivi per la mitigazione del rischio idraulico e la risoluzione delle criticità esistenti”.

Tema centrale della visita, gli interventi messi in atto da Regione Lombardia per la sicurezza idraulica del territorio, misure di manutenzione ordinaria e straordinaria volte a ridurre l’impatto delle alluvioni sul territorio lodigiano.

Presenti alla riunione, tra gli altri, il presidente del Consorzio di Bonifica Muzza Bassa Lodigiana, Ettore Grecchi, il direttore generale Marco Chiesa e gli amministratori dei Comuni di San Zenone al Lambro (Milano) e dei lodigiani Livraga, Sordio e Tavazzano con Villavesco.

Per i Comuni di San Zenone al Lambro e Sordio sono già stati stanziati 175.000 euro per opere di diversione dei canali Camola Frata Vecchia e Leccama Maiocca. Altre 800.000 euro serviranno per interventi di adeguamento della capacità ricettiva del reticolo interferente per la risoluzione di criticità idrauliche di Tavazzano con Villavesco e zone limitrofe.

Infine, 2.500.000 euro serviranno per un nuovo by-pass diversivo del colatore Venere nelle zone di Livraga. Quest’opera servirà a incrementare la sicurezza del centro abitato.

“L’obiettivo di queste opere – ha aggiunto – è quello di tutelare il lodigiano dai danni causati da alluvioni e altri eventi naturali. E’ importante, infatti, creare un ambiente sicuro per tutti gli abitanti”.

“Regione Lombardia – ha concluso – rinnova così la sua presenza sul territorio e il suo impegno per contrastare eventuali situazioni di crisi. Metteremo in campo tutte le risorse necessarie per garantire un futuro più sicuro e sostenibile alle nostre comunità”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2023 alle 17:11 sul giornale del 29 aprile 2023 - 54 letture






qrcode