SEI IN > VIVERE LODI > CRONACA
articolo

Accertate, in 11 rivendite di tabacchi, violazioni amministrative in materia di sicurezza su specifici prodotti da utilizzare con dispositivi da fumo elettronici

2' di lettura
4

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lodi hanno accertato, presso 11 esercizi di vendita al dettaglio di tabacco, prodotti del tabacco e articoli per fumatori, l’inosservanza – relativamente a specifici stick da utilizzare con dispositivi da fumo elettronici – dei vigenti obblighi informativi e di comunicazione verso i consumatori al fine di tutelare la sicurezza e la salute pubblica.

Più nel dettaglio, nel corso della costante e capillare azione di controllo economico del territorio per la prevenzione e repressione di fenomeni illeciti in materia di sicurezza dei prodotti e connesse violazioni del Codice del Consumo, i militari della dipendente Tenenza di Casalpusterlengo hanno eseguito controlli presso 11 rivendite di tabacchi lavorati della Provincia, accertando l’inosservanza delle disposizioni emanate dal Ministero della Salute con un Decreto Direttoriale che, alla luce della rilevata, potenziale pericolosità di specifici stick da utilizzare con dispositivi da fumo elettronici, risultati contenere una lamina metallica tagliente e potenzialmente causativa di gravi lesioni se ingerita, ha correlativamente disciplinato, tra l’altro, l’obbligo di esposizione in maniera visibile, sugli espositori dei suddetti prodotti del tabacco, di un esplicito avviso circa la relativa pericolosità per la salute.

Accertata la mancata esposizione dell’avviso in questione, gli 11 esercizi controllati sono stati pertanto segnalati alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Milano, Monza Brianza, Lodi e, a ciascuno dei titolari delle licenze per la gestione delle rivendite di tabacchi – con obbligazione solidale per la casa produttrice – è stata comminata una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 10.000 a un massimo di 25.000 euro.

L’attività di servizio delle Fiamme Gialle casaline si inquadra nell’alveo della costante azione del Corpo a contrasto delle condotte inottemperanti ai previsti standard di sicurezza, al fine di garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo ed improntato a condizioni eque di concorrenza.



Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2024 alle 10:03 sul giornale del 24 aprile 2024 - 4 letture






qrcode